+39-0535-27833     info@tecnasrl.com
it-ITen-US

Misura per calo di pressione differenziale

Il collaudo avviene per confronto con un campione di riferimento. Durante il collaudo vengono entrambi riempiti alla stessa pressione, quindi si attende una fase di stabilizzazione, al termine della quale, si misura la perdita per differenza di pressione che si genera tra i due prodotti. Il confronto tra due componenti, teoricamente identici e con lo stesso comportamento pneumatico, consente di ridurre il tempo di collaudo e soprattutto la fase di stabilizzazione, mentre l’uso di un sensore di pressione differenziale permette di aumentare notevolmente la risoluzione e la sensibilità della misura.

Il ciclo di collaudo è suddiviso in tre fasi: 

- RIEMPIMENTO (tempo T1) : 
l'aria esce dal raccordo di uscita per riempire il pezzo in collaudo e il campione di riferimento alla pressione di prova Pr. 
- ASSESTAMENTO (tempo T2) : 
si attende che si assestino le parti elastiche del prodotto da collaudare e del campione di riferimento. 
- MISURA PERDITA (tempo T3) : 
viene misurata la differenza di pressione tra il pezzo in prova e il campione di riferimento: un calo di pressione all'interno del pezzo da collaudare, causato da una perdita, provoca un aumento della differenza di pressione misurata. 




Il metodo in esame è meno influenzato dalle variazioni di temperatura ambientali.
La sensibilità del sistema è nell'ordine di 0.01 cm3/min.

  • Il collaudo avviene per confronto tra un oggetto campione e l'oggetto da collaudare.

  • I due oggetti vengono riempiti alla stessa pressione di prova, segue la fase di assestamento delle parti meccaniche e delle pressioni. La fase di misura della perdita campiona la differenza di pressione tra i due volumi.

  • E' preferibile utilizzare come pezzo campione un oggetto di pari volume e con le stesse caratteristiche dell'oggetto in prova, ancor meglio di utilizzare un pezzo identico ovviamente buono, si noterà che l’assestamento dei due oggetti è molto simile.

  • Misurando la perdita per confronto fra le due sezioni e comportandosi queste in modo molto simile, si avrà una discreta riduzione del tempo di assestamento.

  • Inoltre l'utilizzo di un sensore di pressione differenziale permette di aumentare la risoluzione della differenza di pressione tra i due oggetti, è come mettere una lente d'ingrandimento per vedere meglio le differenze, ne consegue che se il pezzo in prova ha una perdita, sarà possibile misurarla in modo più evidente e in tempi più ristretti.

Controindicazioni

  • le apparecchiature sono generalmente più costose di quelle per calo di pressione assoluto;

  • l'efficacia del collaudo è direttamente proporzionale al tempo di misura;

  • la durata del collaudo è funzione del volume del pezzo;

 

tecna srl - via Statale Sud n°115 -  41037 Mirandola  -  Modena  -   Italy    -     tel +39 0535 27833  -  fax +39 0535 25436 - P.IVA e cod. fisc. 02207760360 
info@tecnasrl.com    
Copyright 2014 by Tecna Srl Privacy Termini di utilizzo